HOME PAGE

Cerca in lex nel web 
Oggi è il
 Segnala lex.iaconet.com     aggiungi lex.iaconet.com ai tuoi preferiti    imposta lex.iaconet.com come pagina iniziale
 Servizi principali
 iaconet.com
 home page
 presentazione
 avvocati UE
 albo avvocati
 domiciliatari
 ordine avvocati
 deontologia on line
 ricerca giuridica
 partner
 segnala risorsa
 Canali tematici
 glossario giuridico
 diritto europeo
 giurisprudenza
 news cassazione
 legge e codici
 lex & internet
 costituzionale
 diritto penale
 procedura penale
 criminologia
 penitenziario
 condominio & legge
 diritto civile
 processuale civile
 codice della strada
 amministrativo
 diritto familiare
 diritti consumatori
 fiscale & tributario
 associazioni
 diritto ambientale
 diritto commerciale
 aste & fallimenti
 studi legali on line
 siti giuridici
 tribunali on line
 diritto del lavoro
 istituzioni ed enti
 previdenza pensioni
 università on line
 diritto romano
 utilità varie
 diritto varie
 Aggiungi  le  news  legali  di  lex.iaconet.com  nel  tuo  sito

 Home previdenza pensioni

Formula di calcolo della pensione online


N.B.: I sistemi di calcolo delle pensioni trattati in questa pagina sono quelli ufficiali attraverso il quali l'istituto nazionale di previdenza sociale - inps - calcola la nostra pensione. La formula che calcola la pensione cambia in base alla anzianità contributiva maturata dal lavoratore al 31 dicembre del 1995.
Ad oggi il sistema di calcolo principale della pensione è il metodo di calcolo chiamato contributivo. Tuttavia, continua la coesistenza dei sistemi detti retributivo e misto i quali vengono così rappresentati:

SISTEMA CONTRIBUTIVO

Il programma del calcolo della pensione col metodo contributivo, si applica ai lavoratori privi di anzianità contributiva al 01-01-1996.
Questo metodo di calcolo prende in considerazione tutti i contributi previdenziali versati durante l'intera vita assicurativa del pensionando.
Per formulare il calcolo delle pensioni col sistema contributivo bisogna applicare 4 regole:
1) Stabilire la esatta retribuzione annuale dei lavoratori dipendenti o dei redditi conseguiti dai lavoratori autonomi od, infine, dei parasubordinati;
2) Procedere al calcolo dei contributi di ogni anno sulla base dell'aliquota del 33% per il lavoratore dipendente, del 20% per il lavoratore autonomo, e del 19,70% per il lavoratore parasubordinato ( che sale al 20% per la quota di reddito che eccede i 39.297 euro annui );
3) Calcolare il montante individuale, che si ottiene addizionando i contributi previdenziali di ciascuno anno, compresi di rivalutazione in base al tasso annuo di capitalizzazione derivante dalla variazione media di 5 anni del prodotto interno lordo, determinata dall'istituto di statistica nazionale ( istat );
4) Applicare al montante contributivo di cui al nr. 3, il coefficiente di trasformazione che varia in base alla età del lavoratore, al momento della pensione, come riportato nella sottostante tabella:
Tabella valori dei coefficienti di trasformazione

Età
dal 2013dal 2010
57 anni4,30%4,42%
58 anni4,42%4,54%
59 anni4,54%4,66%
60 anni4,66%4,80%
61 anni4,80%4,94%
62 anni4,94%5,09%
63 anni5,09%5,26%
64 anni5,26%5,43%
65 anni5,44%5,62%
66 anni5,62%
67 anni5,83%
68 anni6,05%
69 anni6,28%
70 anni6,54%


IL SISTEMA RETRIBUTIVO

La formula del sistema del calcolo retributivo è applicabile ai lavoratori con almeno 18 anni di contributi previdenziali al 31-12-1995.
In base a questo metoto di calcolo, la pensione è determinata dalla media delle retribuzioni per il dipendente, o dei redditi per il lavoratore autonomo, degli ultimi anni lavorativi del pensionando.
Il sistema che calcola le pensioni su base retributiva consta di tre elementi:
1) La anzianità contributiva: rappresentata dal totale dei contributi che il lavoratore può dimostrare nel momento in cui va in pensione e che si evincono dal suo conto assicurativo. Non importa se tali contributi abbiano natura obbligatoria o volontaria, che siano figurativi od oggetto di riscatto ovvero di ricongiunzione;
2) La retribuzione e/o reddito pensionabile: è rappresentata dal calcolo della media della retribuzione o reddito percepito negli ultimi anni di lavoro, giustamente rivalutata in base agli indici istat predeterminati annualmente;
3) La aliquota di rendimento: sarà uguale al 2% annuo delle retribuzioni e/o redditi percepiti entro il limite di 39.297 euro annuali per poi decrescere per fasce di importo superiore. Ciò vuol dire che ad esempio per il calcolo di pensioni che abbiano 35 anni di anzianità contributiva la pensione sarà uguale al 70% della retribuzione come calcolato nel nr. 2, mentre con 40 anni la pensione sarà pari all'80% sempre rispetto alla media degli ultimi anni di retribuzione.
L'importo complessivo della pensione con calcolata il sistema retributivo consta di due quote:
QUOTA A) Rappresentata dalla base della anzianità contributiva maturata al 31-12-1992 e in base alla media aritmetica della retribuziono e/o reddito degli ultimi 5 anni, cioè delle ultime 260 settimane subito precedenti la data del pensionamento;
QUOTA B) Determinata in base alla anzianità contributiva maturata dal 01-01-1993 alla data di inizio della pensione e calcolata sulla media delle retribuzioni e/o redditi degli ultimi 10 anni per il lavoratore dipendente e 15 anni per quello autonomo.

SISTEMA MISTO

Il calcolo della pensione col sistema misto si applica a tutti i lavoratori che abbiano meno di 18 anni di contributi al 31-12-1995.
In questo tipo di calcolo la pensione viene calcolata parzialmente in base al sistema retributivo, per l'anzianità retributiva maturata fino al 31-12-1995, e parzialmente col sistema contributivo, per l'anzianità contributiva maturata dal 01-01-1996.
Se tuttavia si possiede una anzianità contributiva pari o superiore a 15 anni, di cui almeno 5 successivi al 1995, è possibile usufruire di una opzione in base alla quale il calcolo della pensione avverrà solamente con il sistema contributivo. La suddetta scelta, tuttavia, non può essere opzionata da chi ha maturato il calcolo della pensione con il solo sistema o metodo retributivo. Altre info su calcolo pensione sistema misto.

Finanziamenti a pensionati con cessione del quinto fino a 90 anni e prestito al pensionato fino a 100 120 anni

Calcola il massimo importo ottenibile con la tua cessione del quinto e doppio quinto dello stipendio o pensione inps o inpadp online


top torna ad inizio pagina
iaconet.com® è registrato. Copyright . Tutti i diritti riservati. Per info: e-mail
Leggi le note legali & condizioni di utilizzo. A cura del Dott. Rodolfo Iaconello. Sede legale in Caltanissetta (italy).